Dicembre 5, 2021

PrettyGeneration

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia

40 anni di ATR: come Italia e Francia insieme sono diventate leader del mercato mondiale

Italia e Francia si sono fuse 40 anni fa. Effetto della cooperazione ADR. Oggi l’azienda è leader nel mercato globale dei velivoli turboelica.

Hanno davvero bisogno di essere culturalmente vicini a causa della loro posizione e lingua. Ma i rapporti tra Francia e Italia non sono ideali. Secondo uno studio dell’Istituto Ipsos, nel 2019, l’otto per cento dei francesi nutre un odio verso l’Italia, mentre il 38 per cento degli italiani nutre un odio verso la Francia.

L’incidente accaduto 40 anni fa è molto sorprendente. Il 4 novembre 1981, l’aerospaziale francese e l’aerodolia italiana svilupparono la causa comune. A Parigi hanno deciso di compilare piani per nuovi velivoli turboelica basati sul modello del produttore di aeromobili paneuropeo Airbus, fondato nel 1969. Il risultato è una joint venture ADR – Avians de Transport Regional o Array da Transporto Regional.

Clienti europei per la prima volta

In Italia, gli ingegneri di Airtelia lavorano su AIT 230 dalla fine degli anni ’70. L’aereo lungo 16,35 metri trasportava 30 passeggeri e avrebbe dovuto volare a una velocità di 390 chilometri all’ora. Il rilascio sul mercato dell’ala spalla è stato pianificato nel 1985. In Francia, gli specialisti di Aérospatiale hanno lavorato su AS 35. L’aereo a turboelica dovrebbe essere in grado di trasportare 40 passeggeri a una velocità di 460 chilometri all’ora. Anche questo dovrebbe essere pronto entro la metà degli anni ’80.

Da allora, si sono concentrati su uno sviluppo comune. Il 16 agosto 1984, l’ATR 42-300 completò il suo primo velivolo come primo prodotto della joint venture franco-italiana, che fu approvato l’anno successivo. Cimber Air, Command Airways, Air Littoral e Finnair sono stati i primi clienti del nuovo velivolo turboelica.

READ  Il miglior Sedie Ufficio Senza Braccioli: quali sono le tue opzioni?

Bombardier reagisce

ADR42 ha vinto. ADR ha rilasciato una versione estesa già nel 1986. ATR 42 esteso 4,5 metri. Il nuovo ATR 72 ospiterà ora 78 passeggeri invece di 48. Ha lanciato il suo primo aereo il 27 ottobre 1986. Tre anni dopo, Finner è diventata la prima compagnia aerea a consegnare il primo aereo.

Ma la gioia della fase di partenza è stata presto infranta. I bassi prezzi del petrolio hanno improvvisamente reso attraenti i jet regionali e gli ATR hanno venduto poco alla fine degli anni ’90 e alla metà degli anni ’90. Allo stesso tempo, Bombardier ha introdotto il Dash 8 Q400 nel 2000, che era un prodotto veloce, silenzioso e altamente competitivo. ATR era presente solo in termini di consumo.

Ampliamento dell’offerta

In cima a quello. Nel 1994, sulla strada da Indianapolis a Chicago, l’ADR72 dell’American Eagle si schiantò a causa della formazione di ghiaccio sui bordi dell’ala posteriore dell’ala e, a causa del design, non c’erano tappetini riscaldanti per il sistema di sbrinamento. Furono uccisi anche 68 prigionieri. Negli Stati Uniti, il modello è stato temporaneamente bandito dal volo. Sebbene ADR si sia ripresa, è diventata leader del mercato globale. Nel 2018 la compagnia ha consegnato il suo 1.500° aereo.

Allo stesso tempo, ha fornito una versione cargo dell’ATR 72. Questa offerta si aggiunge alla versione di avvio rapido ATR 42-600 S. In tal modo, ATR vuole beneficiare della possibilità di controllare nuovi aeroporti. Proprietà stol.

Nuova competizione

Da allora ATR ha sviluppato la gamma di prodotti. Le ultime versioni ATR 42-600 e ATR 72-600 sono state rilasciate nel 2007. Hai la nuova avionica e una cabina completamente rinnovata. Il design di base rimane lo stesso. Embraer ora ci sta scommettendo. I brasiliani stanno sviluppando un nuovo aereo a turboelica che si dice sia molto superiore ai modelli ADR grazie alla nuova tecnologia.

READ  Calcio, Italia, Giornata 7: Milan trema contro Bergamo, il "Napoli" continua senza perdere un punto - Serie A - Calcio

Puoi vedere i record della cronologia di ATR nella galleria sopra.