Dicembre 4, 2021

PrettyGeneration

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia

Aumenta il numero dei vaccini: Greenpox fa effetto in Italia

Stato: 22/10/2021 10:46

Da una settimana ogni dipendente italiano deve dimostrare di essere stato vaccinato, guarito o testato. Man mano che i test vengono addebitati, aumenta la probabilità di vaccinazione.

Di Jörg Seisselberg, ARD-Studio ROM

Il sole splende al centro di vaccinazione di fronte alla stazione Termini di Roma. Eduardo sta proprio davanti all’ingresso e tira fuori dalla tasca la tessera sanitaria e il libretto stampato. Ha esitato a lungo, 55 anni, e ora anche lui sta per fare il vaccino contro il corona. “Voglio il Green Pass, dove lavoro, me lo chiedono”, ha detto Eduardo.

Jork Seiselberg
ARD-Studio ROM

Vaccinare dopo diversi mesi di attesa. Eduardo, originario dell’Ecuador e vissuto a Roma per otto anni, non era solo. Molte donne e uomini di origine immigrata vengono al centro vaccinale Termini, spesso lavorando come colf, baby sitter o operai edili in Italia. Anche loro devono aver avuto quello che è stato chiamato GreenPass dal 15 ottobre, il che significa che devono essere stati vaccinati, guariti o essere stati testati una volta.

Il numero di vaccini è aumentato drasticamente

Greenpass è una sorta di dovere 3G sul posto di lavoro, attraverso il quale il governo italiano vuole aumentare ulteriormente la disponibilità al vaccino. Inizialmente, il numero di vaccini contro la corona è aumentato del 35% rispetto all’inizio della settimana, ha affermato Francesco Paulo Figulo, coordinatore delle vaccinazioni in Italia. I dati attuali mostrano che questa condizione può essere quasi mantenuta.

A differenza di Eduardo al centro vaccinazioni di Termini, Cristiano Mametti non ha voluto farsi vaccinare nonostante la necessità di un pass verde. Ecco perché il tassista 49enne si trova la mattina davanti a una farmacia di via Gregorio VII in attesa del suo appuntamento di prova.

READ  Il miglior Alvin Superstar Peluche: Scelto per te

“Lo faccio perché devo lavorare. Non penso che il basso verde sia buono, ma seguo le regole. Ecco perché sono venuto prima del lavoro per testare la corona”, ha detto Mammoth. Ogni due giorni va in farmacia per un esame, che gli costa 15 euro. Se l’esito del test è negativo, secondo l’ordinanza del governo, può lavorare per le prossime 48 ore.

Il congedo per malattia è aumentato

“Anche quello era molto costoso. Alla fine, mi è costato dai 150 ai 180 euro al mese”, ha detto Mammoth. Tanti soldi per poter lavorare. Il vaccino contro la corona è gratuito, ma per “motivi personali” è fuori discussione. Fino a quando il green pass non sarà valido, verrà testato una volta ogni due giorni.

A livello nazionale, il numero di prove è quadruplicato dall’introduzione di GreenPass e in alcuni casi ne vengono eseguiti più di mezzo milione ogni giorno. Il governo dice che questo è anche un effetto positivo del Corridoio Verde. Un gran numero di test fornisce un’eccellente panoramica della situazione dell’infezione e, di conseguenza, indica una migliore protezione della popolazione.

Tuttavia, il numero di congedi per malattia in Italia è aumentato in modo significativo dall’introduzione della tessera verde sul lavoro. Il quotidiano “Corriere della Serra” riporta l’evento sotto il titolo “File malattie dei manifestanti Greenpass”.

Drake: “Fai quello che puoi”

Le proteste di piazza contro l’ordine del governo si sono in gran parte calmate. Le proteste continuano, soprattutto nella città di Trieste, nel nord Italia. Il sindacato dei lavoratori portuali ha di nuovo indetto una manifestazione.

READ  Italia - Joe vince, Goshen segna - Partita

Il presidente del Consiglio Mario Draghi lo ha chiarito più volte. Drake ha detto al parlamento che il fatto che l’Italia sia stata così duramente colpita dall’epidemia del governo costringerebbe i politici a seguire una linea coerente per prevenire il ripetersi dell’epidemia. “Dopo 132.000 morti, la nostra coscienza deve dirci di fare tutto il possibile e il necessario”.

Finora la linea Drake in Italia ha ridotto il numero di epidemie previste in autunno. L’evento di sette giorni è attualmente 31,1 (al 21 ottobre), rendendo l’Italia la migliore in Europa dopo la Spagna. Al contrario, in Italia l’82% di coloro che hanno più di 12 anni è completamente vaccinato, il tasso più alto d’Europa.

Greenpox in Italia: più alto è il tasso di vaccinazione, più alti sono i numeri dei test

Jörg Seisselberg, ARD Roma, 21 ottobre 2021 21:13