Dicembre 5, 2021

PrettyGeneration

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia

Campione del mondo contro l’Italia: titolo molto speciale per Manon Cruz

I vincitori della Coppa del Mondo Germania (da sinistra) con Christina Quadfleck, Manon Cruise, Christine Kapa e Kitte Mல்லller.

© Don / DTP

Questa non è la prima vittoria in Coppa del Mondo che Manon Cruise celebra nella sua lunga vita. Ma il titolo vinto dalla 41enne tennista Hammer alla nazionale croata all’età di 40 anni con la nazionale tedesca è per lei molto speciale.

Ham – “Questa non è la mia prima ragione nel nuovo AK, ma ho avuto la sensazione che fosse il titolo contro la migliore squadra di sempre”, dice Cruise, che serve per DC Union Munster. In passato, quando vincevamo l’AG35, l’individuo era per lo più competitivo. Ma quest’anno ho avuto la sensazione che gli italiani under 40 fossero migliori dei nostri ultimi avversari under 35.

Con le vittorie nella fase a gironi contro Slovenia ed Estonia e le semifinali contro la Spagna, la squadra tedesca è stata affiancata dalle forti italiane Alice Canaba (ex 158th WTA), Alberta Bryanti (ex 55th WTA) e Francesca Frappy Boldini (ex 504th WTA). WTA) ed Elena Bioppo (ex 317th WTA). Primo Kit Müller 7; 6, 4: 6, 6: 2 contro il Boltini e ha segnato il primo punto per la squadra tedesca. Ma poi Cruz ha perso contro Bryant 6:4, 0:6, 4:6. “Ho iniziato davvero bene la partita, ma è stato difficile per me eliminarla con un topspin lungo e aggressivo nel secondo set contro Little Idley nelle palle in rapido declino. Nel terzo set, con le palle nuove , era di più, ma purtroppo 4:6” spiega Hummer entrando all’ATP Stadium di Umago come portabandiera.

READ  Italia: l'esposizione al Corona continua a salire - mascherina forzata a Milano

“Mai stato vicino prima, ho lottato duramente e mi sono emozionato”

Quindi il doppio doveva essere deciso. M முller e Cruise, i gemelli campioni del mondo over 35 dal 2017, hanno affrontato Briandi e Alice Canaba nel doppio ranking mondiale a 68 e 93 nelle loro carriere professionali attive. La coppia tedesca è partita bene, vincendo il primo set 6:2 e avendo tre match point con un vantaggio di 5:3 nel secondo turno, che non sono stati tutti utilizzati, così gli italiani sono riusciti a pareggiare il set con 7:6. “Alla fine è stata una chiara prestazione di forma fisica e volontà”, spiega Cruz, ottenendo una mano su 6: 3 con Mல்லller e vincendo il suo primo titolo mondiale all’AK dopo un totale di dieci ore e 59 minuti. 40 “Questa vittoria sugli italiani è molto speciale. Non è la prima volta che la nostra coppia vince il Mondiale. Ma posso dire che non è mai stato così vicino, più difficile e più emozionante di questa volta”.

Cruz ora ha altre tre possibilità di vincere il titolo mondiale perché partirà in singolare, doppio e misto. Tuttavia, si è infortunata leggermente, il che è dovuto meno all’entusiasmante festa dopo la finale della squadra che all’infortunio alla caviglia della scorsa settimana.

“Spero che il piede recuperi. Potrebbero esserci ancora alcune partite – spiega -. Ma almeno ho la protezione della medaglia d’oro dalla competizione a squadre. Sicuramente fornisce un incentivo. Ma ho partner migliori nel mixare con Steffi Pacchofer nella sezione France Stader e nel doppio. Aspettiamo. “