Ottobre 22, 2021

PrettyGeneration

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia

Formula 1 – GPS italiano

Nonostante Max Verstappen e la Red Bull avessero tutte le carte vincenti dopo il Gran Premio di Russia per la Coppa del Mondo, Lando Norris personalmente ha fatto un grande passo avanti anche se per lui è stata una giornata nera. Il punto di Sebastian Vettel intanto sogna sotto la pioggia. Scoperte nel GP di Russia.

Verstappen e Red Bull hanno tutte le carte in regola

“Dobbiamo ridurre al minimo i danni”, ha detto il direttore della Red Bull Motorsport Helmut Marco prima della gara di Sochi. Questa affermazione potrebbe essere stata una sorpresa per molti, dopotutto, la RB16B di Max Verstappen e Sergio Perez sono probabilmente la migliore auto della stagione in corso, ma ci sono ragioni sensate per l’affermazione di Marco

Da un lato, il Sochi Autotrome è un territorio Mercedes completo. Con i suoi lunghi rettilinei e curve di 90 gradi, il sentiero in Russia è particolarmente popolare con le frecce d’argento. Lo sottolineano le statistiche. Un pilota Mercedes ha vinto tutte e otto le visite dall’apertura della F1 nel 2014.

Inoltre, la Red Bull ha causato un cambio meccanico urgente a Verstappen, che lo ha punito alla fine della fase. Il resto delle sette gare richiederebbe un tale trasferimento, quindi la decisione della Red Bull di farlo sulla scia dei problemi di Sochi aveva senso. Hanno immaginato alcune possibilità in anticipo se la gara non fosse stata confusa.

Per fortuna gli spettatori hanno potuto assistere a una gara del genere nella gara di domenica. I GB russi hanno fornito un display più di 50 volte più piccolo. Quando il rivale di Verstappen in Coppa del Mondo, Louis Hamilton, ha combattuto per la vittoria con Lando Norris (McLaren), l’olandese è rimasto intrappolato al settimo posto nel traffico. Certamente non è una brutta gara da prendere, ma non oltre il “limite di danno” richiesto.

READ  Il miglior Semi Di Senape: Scelto per te

Verstapen non si limita a controllare i danni

Ma al 51° giro ha piovuto su Sochi. In pochi minuti, il curriculum è diventato a prova di scivolone. Essendo uno dei primi piloti, Verstappen ha deciso di correre il rischio e passare agli intermediari, e alla fine è stata la decisione giusta. Alla fine, al posto della settima posizione, sono saliti secondi sul podio e hanno conquistato 18 importanti punti iridati. Altro che “controllo dei danni”.

Verstappen dovrebbe essere ancora più felice quando vedrà le restanti sette stazioni GB nel calendario 21. Insieme a Messico e Brasile, devono ancora essere giocate due partite casalinghe della Red Bull a tutti gli effetti, e i nuovi arrivati ​​in Arabia Saudita e la Turchia di ritorno dovranno fare appello agli austriaci a causa della loro organizzazione. Il Gran Premio di Abu Dhabi è sempre stato una rivalità tra le due squadre. L’unico GB USA che deve essere saldamente nelle mani della Mercedes sembra essere il vero problema.

Dopo la gara di Sochi, il distacco in Coppa del Mondo è di soli due punti, quindi la Red Bull ha ancora un piccolo vantaggio sulle gare da completare. Se gli austriaci ottengono punti Mondiali nei “loro” percorsi, hai tutte le briciole in mano. Max Verstappen è in ottima forma e l’auto è probabilmente la migliore del settore. Ora tocca alla squadra mettere in atto buone condizioni.