Gennaio 29, 2022

PrettyGeneration

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia

Guerra di polizia feroce: il ragazzo rapito in Italia è tornato

Guerra di polizia feroce
Il ragazzo rapito in Italia

La disputa sulla custodia ha diviso la famiglia rimasta del ragazzo, l’unico sopravvissuto a un incidente in funivia sul Lago Major a maggio. Ora il bambino di sei anni è tornato in Italia. Non sono sicuro che possa restare lì.

Aidan, l’unico sopravvissuto a un incidente in funivia sul lago McGuire, è tornato in Italia dopo una sentenza del tribunale israeliano. Secondo diversi media italiani, l’aereo proveniente da Tel Aviv è atterrato a Bergamo poco dopo le 22 di venerdì sera con il ragazzo e il suocero Aya Fran-Nirko.

Un bambino di sei anni ha perso i genitori, i nonni e un fratello minore mentre 14 persone sono morte in un incidente in gondola a Monte Motoron il 23 maggio. In seguito si trasferì con sua zia nella città italiana di Pavia. C’è stata una disputa di polizia sul ragazzo tra una zia e dei parenti in Israele.

Il nonno di Eden e un complice lo hanno portato in Israele su un aereo privato via Svizzera l’11 settembre, contrariamente a un ordine del tribunale. L’Alta Corte di Gerusalemme ha deciso lunedì il rientro del ragazzo in Italia, confermando così le decisioni dei tribunali di primo grado. Nel verdetto, la magistratura si è basata sull’affare del rapimento di minori. Il nonno voleva rapire il bambino e tenerlo in Israele.

La polemica legale non è ancora finita: un altro processo è atteso il 9 dicembre al Tribunale delle Tutela di Milano. Con questo la famiglia in Israele vuole ritirare l’affidamento della zia. Inoltre, il procuratore responsabile di Pavia ha emesso un mandato di cattura internazionale nei confronti del nonno e del suo complice. Quest’ultimo è stato arrestato a Cipro e, secondo quanto riportato dai media, è indagato.

READ  Il miglior Filtro Hepa Rowenta: quali sono le tue opzioni?