Dicembre 5, 2021

PrettyGeneration

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia

Il corpo ritrovato in Italia è stato identificato come un immigrato scomparso

Ai primi di ottobre è stato ritrovato un cadavere a Cerro al Lambro, vicino a Milano. Quella persona ora può essere identificata dal DNA.

Brevemente essenziali

  • L’analisi del DNA mostra che è un residente di 75 anni di Fully VS.
  • La magistratura italiana sta ancora indagando sul caso.

Lo scheletro umano rinvenuto a Cerro al Lampro nei pressi di Milano all’inizio di ottobre è stato formalmente identificato. I test del DNA hanno rivelato che il 75enne è residente a Fully VS, scomparso dallo scorso giugno.

Su richiesta dell’agenzia di stampa Keystone-sda, mercoledì un portavoce della polizia cantonale del Vallese ha confermato le notizie sui media regionali. Il portavoce non ha voluto divulgare ulteriori informazioni. La magistratura italiana sta ancora indagando sul caso.

Utilizzo dell’analisi del DNA

Secondo il quotidiano vallesano “Le Nouvelliste” l’identità dell’uomo è stata identificata mediante l’analisi del Dna. Uno scheletro umano è stato trovato sul ciglio della strada a Cerro al Lampro vicino a Milano all’inizio di ottobre.

Nella tasca accanto al cadavere c’erano i documenti di un cittadino svizzero di 75 anni residente a Fully, che sarebbe scomparso a giugno. La polizia cantonale ha detto che l’uomo ha poi detto di volersi recare nella zona della Val di Bagnas. Secondo “Nouvelliste”, il 75enne soffre di Alzheimer.


READ  Inizio Natale: l'Italia si prepara a vaccinare i bambini dai cinque anni