Gennaio 29, 2022

PrettyGeneration

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia

Italia: Aumenta il carico di lavoro negli ospedali – L’Alto Adige si tinge di giallo – Salute

Le infezioni da virus Corona sono aumentate in modo significativo nell’ultima settimana (26 novembre – 2 dicembre 2022). Il Supreme Institute for Healthcare nel suo rapporto settimanale ha rilevato 155 nuove infezioni ogni 100.000 abitanti. Nella settimana precedente, questo valore era 125.

Il numero di riproduzioni è maggiore del valore critico di 1. L’Organizzazione suprema della sanità calcola in base al numero di persone con sintomi. Pertanto, una persona infetta infetta in media 1,2 persone, che sviluppano anche sintomi. Ciò significa che anche il numero di razze è al di sopra del range epidemico.

Posizione negli ospedali

Cresce il numero delle persone ricoverate in terapia intensiva in Italia. Ieri, il 7,3% dei posti era occupato da pazienti coronati. Una settimana fa era del 6,2 per cento.

Alto Adige, Friuli-Venezia Giulia, Marche e Veneto superano il limite di allerta del 10 per cento.

È aumentata anche l’occupazione dei reparti ordinari. Il 9,1% dei letti è occupato da pazienti con corona.

Aosta, Friuli-Venezia Giulia e Alto Adige hanno allerte superiori al 15 per cento. Tutte le altre province o territori sono al di sotto di questo.

catena infettiva

Il monitoraggio delle catene di infezione mostra come le infezioni possono essere controllate. Solo il percorso di ogni terza nuova infezione può ancora essere diagnosticato. Con circa 31.000 infezioni, non ha avuto successo; La settimana precedente erano circa 24.000.

Quasi un’infezione su due viene diagnosticata perché qualcuno ha sviluppato sintomi e un caso su cinque viene diagnosticato tramite screening.

L’Alto Adige si colora di giallo

La provincia autonoma di Bolzano sarà classificata in giallo lunedì prossimo. Il Friuli-Venezia Giulia è giallo dall’inizio della settimana.

READ  Il miglior Lampadari A Led: Recensione e guida all'acquisto

Se la crescita continua senza freni, prima di Natale seguiranno altre cinque aree: Veneto, Calabria, Liguria, Marche e Lodium.

Criteri di classificazione

Tre valori vengono utilizzati per classificare il rischio di infezione in una regione o provincia autonoma: eventi settimanali e terapia intensiva negli ospedali e occupazione dei reparti ordinari.

Se l’incidenza settimanale è superiore a 50, l’occupazione delle unità di terapia intensiva è superiore al 10 percento e nei reparti normali superiore al 15 percento, un’area o una provincia è classificata come gialla. Se l’occupazione delle unità di terapia intensiva è superiore al 20 percento e il numero di reparti normali è superiore a 30, il semaforo diventa arancione. Se più del 30 per cento dei reparti di terapia intensiva esistenti è occupato e più del 40 per cento nei reparti ordinari, entrano in vigore le regole per la zona rossa.

Sera / Pioggia / Anello