Ottobre 26, 2021

PrettyGeneration

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia

L’Italia rende omaggio ai fondatori di Slowware

Sotto l’ombrello di Slover, Roberto Cambagno ha collaborato con quattro esperti di prodotto, Incotex, Glanshirt, Montero e Janon, per aprire negozi che sembrano negozi multimarca. Dopo una breve e grave malattia, l’imprenditore è morto.

La moda italiana piange la scomparsa di Roberto Cambagno. Il CEO di Slover è morto martedì per una malattia di breve durata. Il 62enne figlio di Carlo Compaccino, fondatore della fabbrica Industry Confessional Decimalser e poi fondatore dell’etichetta Incodex.

Roberto Cambagno è stato uno dei leader di pensiero. Nel 2003, ha affrontato l’industria della moda frenetica con il suo Slower Concept, che vedeva la moda come un bene culturale piuttosto che un consumatore. Invece di trasformare uno specialista di prodotto in un grossista come tanti altri, ha portato quattro esperti di prodotto, Incodex, Glanshirt, Montero e Janon, sotto l’ombrello Slower, con i quali ha disegnato un guardaroba completo.

Autunno 2020: Slow on Ulster: “Vogliamo essere il negozio per gli abitanti di Amburgo”.

Non è solo un uomo d’affari, ma anche un uomo d’affari. Ha aperto più di 30 negozi Slover, tra cui Monaco e Amburgo. Grazie alle quattro etichette Slover, sembravano negozi multimarca. Una libreria è un elemento standard. Perché Compagno è un fan della carta stampata. Ha portato una rivista per i clienti, sull’esempio di The Monologue, ha portato i lettori nelle grandi città del mondo e li ha avvicinati agli angoli più belli e ai migliori ristoranti.

Di più in questo caso

Progetto Divisione Blu

Incotex presenta la nuova linea di jeans

Il denim è in ascesa e un tema importante nelle passerelle. Lo specialista della band Incodex risponde ed entra in una partnership con la Kiata di lunga data con licenza Jacob Cohen. La prima collezione congiunta è offerta a giugno.

TextilWirtschaft Milano Mensware Week ha condotto l’ultima intervista a Roberto Compaqno il 20 giugno. All’epoca, dopo la crisi del Covit 19, la Compaqno, abituata a girare il mondo, non vedeva l’ora di tornare finalmente in aereo. Prima ad Amburgo, poi a Chicago, Slover ha aperto nuovi negozi.

READ  Manchester United: l'agente Bogba riporta in gioco l'Italia