Dicembre 5, 2021

PrettyGeneration

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia

Mondiali 2022 – L’Italia ha paura di partecipare alla partita

Gli italiani, che sono molto dediti a Pathos, possono portarsi brutalmente davanti alla giustizia. Soprattutto nel calcio, soprattutto quando si sentono traditi nel loro amore e nelle loro aspettative. “Eravamo brutti, sporchi, non abbastanza seri”, ha scritto Corriere Dello Sport Secondo lui, dopo l’1-1 contro la Svizzera, molto si sta preparando. Il legame nel conflitto romano è quello di scacciare le forze del male, mandando l’assiro nel “buio dei playoff”. Repubblica Già minaccioso e culturalmente pessimista. Non è ancora successo nulla, ma l’oscurità è diventata motivo conduttore. Tutto è andato, tutto il glamour della magica estate.

Una squadra che sei mesi fa era la migliore d’Europa ora potrebbe essere persa. Come è noto, i titoli allentano la tensione e l’applauso è un precursore del compiacimento. Ma ti piace? Gli italiani hanno giocato con lentezza e precisione, soprattutto a centrocampo: completamente conquistati dai compagni svizzeri, ognuno dei quali ha preso in mano una squadra italiana. Manuel Locatelly, che ha vinto 3-0 contro la Svizzera in EM a giugno, nella stessa sede, sulla stessa piattaforma? Niccolò பர Barrella? Hai visto che in ogni azione, il gioco di base è andato avanti. Jorgenho quindi, fino a poco tempo, era conosciuto come il Maestro, un discendente di Andrea Birlow, e ancora scambiato come il potenziale vincitore del Pallone d’Oro per il miglior giocatore del mondo – ora lo ottiene. Molto.

Jorgenho è un giocatore di equilibrio che può cambiare e regolare l’equilibrio di un gioco con alcuni eleganti colpi di scena. Per lo più orizzontale e raramente verticale. Agli italiani piacciono questi giocatori e calmano la mente. Jorjinho non tira mai in porta, cioè: mai. Tranne quando la palla è ancora sul punto di gesso undici metri davanti all’area. Lui è quello che ottengono gli italiani Rigore Il nome, da “Record”, è italiano per calci di rigore: un tiratore di rigore.

READ  Il miglior Separa Dita Piedi: Scelto per te

La faccia di Jorgenho era bianca, pensa Aldobelli. Poi la sua palla galleggiava nell’umido cielo notturno romano

Fino alla finale degli Europei contro l’Inghilterra allo stadio di Wembley, ha trasformato tutti i suoi rigori per la Nazionale italiana, sei di fila, sempre con un break a metà. Da allora? Tre sono stati assegnati, con uno dei rigori intervenuti nella finale dell’Europeo, e poi due senza, uno contro la Svizzera a Basilea e ora contro la Svizzera a Roma – e che match point al 90′. Di Corriere Dello Sport Descrive così la decisione dell’arbitro: “La fortuna è caduta dal cielo e ha cercato di aiutarci”. Sebbene questa sia una coincidenza, nonostante le prove video siano controverse, è un dono in ogni modo.

Un sospetto balenò sul viso di Jorgenhoe mentre raccoglieva la palla, temendo una serie negativa. È “bianco”, dice Alessandro Aldobelli, vecchia leggenda dell’attaccante, campione del mondo 1982. La palla galleggiava nell’umido cielo notturno romano, Rigore Ho cercato la colpa nel prato, è una cicatrice? Poi chinò il capo. Sarai pazzo a prenderlo. Sbagliare due rigori uno dopo l’altro potrebbe aver fatto cambiare idea all’allenatore. Per. Per. Ma Roberto Mancini poi ha detto: “Jorgino è nostro Rigore, Ha osato farlo, quindi ha fatto bene a sparargli. “Tutti hanno colpito una volta? Due, tre volte.

Anche il mezzo monaco Mancini ora è grasso. Si dice ora che si aggrappasse ai fedeli seguaci, anche se non erano chiari, alcuni non per molto. Tuttavia, i sostituti Santro Donali e Dominico Ferrari sono di gran lunga superiori ai loro compagni di squadra.

Le vecchie immagini di Belfast sono in bianco e nero, ma il loro effetto è molto evidente

Lunedì sera il Belfast deciderà l’ultima partita del Gruppo C contro l’Irlanda del Nord. Anche “Belfast” è un luogo che ricorda la storia del calcio italiano. L’Italia non partecipò tre volte al Mondiale: nel 1934 non volle andare in Uruguay, fu volontario. Hanno perso la partita del 2018 in Russia dopo aver perso i playoff contro la Svezia. Poi venne la Coppa del Mondo 1958 in Svezia. Per qualificarsi sarebbe bastato un pareggio con l’Irlanda del Nord. La squadra è andata a Belfast, perdendo 2-1. I giornali mostrano immagini di quel periodo, tutte in bianco e nero, ma l’effetto è molto più luminoso.

READ  Tour rurale al posto del Round 2 / Tour di Glasgow: lotte contro Bolsanaro in Italia

Per aggirare i playoff oscuri, questa volta l’Italia deve vincere più forte che può e si spera che non vinca la propria partita contro la Svizzera, che ha lo stesso numero di punti. La differenza reti degli Asuri è leggermente migliore della squadra svizzera: più due. Ma cosa significa? Ci sono state dettagliate spiegazioni sui media italiani su chi è eleggibile in ogni caso calcolato lunedì sera. In alcune galassie l’asse piccolo delle regole è decisivo. Il gol di Sylvan Witmer di FSV Mainz 05 per la Svizzera all’undicesimo minuto alle Olimpiadi sarà decisivo – enorme, dall’intera serie, se entrambi i concorrenti alla fine vinceranno la loro partita e la Svizzera compenserà la differenza reti. .

Mancini si dice ottimista. In estate sarebbe bastato per raddrizzare il paese e contagiare. La felice speranza di “Moncio” è come il battito d’ali di un uccello fortunato. Adesso anche quello è andato.

Mario Scancerti, Capo Commentatore Corriere della seraScrive: “Se giochi normalmente, sei un nemico normale. Allora non hai altro che la Svizzera. L’hai visto: due partite autunnali, entrambe finite in parità. Non posso nemmeno dire che lo fossi. Sfortunato”. Una frase come il bilancio finale: se gli italiani avessero perso due volte, non sarebbero stati squalificati. Sono diventati molto comuni in autunno dopo una bella estate. “Italia al buio” è il titolo Stampa. L’Italia al buio.