Dicembre 5, 2021

PrettyGeneration

Trova tutte le informazioni nazionali e internazionali sull'italia

Omicidio Perugia: tutti fuori ora

Italia

Omicidio Perugia: tutti fuori ora

Amanda Knox è libera da molti anni. Ora anche l’assassino Rudy Goode può tornare a casa. L’uccisione di Meredith Kercher rimane un mistero.

Amanda Knox uccide Meredith Kercher: liberato Rudy Goode.

Immagine: Archivio

Il caso ha suscitato scalpore in tutto il mondo nel 2007: la notte di Halloween, la 21enne studentessa britannica Meredith Kercher è stata uccisa nel suo appartamento nella città italiana di Perugia. Gli investigatori hanno presto messo sullo schermo la sua coinquilina Amanda Knox e il suo amico Rafael Solecito e Rudy Goode come sospetti. L’unico figlio di immigrati Ivory è stato infine condannato per omicidio. All’inizio della settimana, l’ormai 34enne, che fino ad oggi ha protestato la sua innocenza, è stato rilasciato prematuramente per buona condotta. Quello che è successo la notte dell’omicidio 14 anni fa rimane un mistero.

Dice di essere innocente: Amanda Knox, che è stata rilasciata molti anni fa.

Dice di essere innocente: Amanda Knox, che è stata rilasciata molti anni fa.

Costruito da: Emanuel Gromacci / Getty

Guede ha usato il suo tempo in prigione per studiare la storia e le relazioni internazionali. Inoltre, dal dicembre 2020 svolge servizi comunitari per la Caritas in un carcere aperto a nord di Roma e ha supportato un pastore locale nella distribuzione di cibo ai poveri.

Guede dice di conoscere i veri assassini

La liberazione anticipata di un assassino è l’atto finale di un dramma giudiziario di rare proporzioni. Il 2 novembre 2007, Meredith Kercher è stata trovata seminuda e strangolata nel suo dormitorio. Prima di morire, è stata violentata. Amanda Knox, la coinquilina americana di Meredith, iniziò a sospettare del suo ragazzo dell’epoca, Rafael Solesito, e del lavoratore non specializzato Rudy Goode. Gli investigatori sospettano che abbia avuto rapporti sessuali di gruppo incontrollati sotto l’effetto di droghe.

Dopo l’omicidio Guede fuggì in Germania, dove fu arrestato poche settimane dopo e condannato a 16 anni di carcere. Ha ricevuto un’ampia esenzione dalla multa a causa di una confessione parziale: ha confessato il reato sessuale perché il suo DNA è stato trovato sul corpo di Meredith, ma non l’omicidio. Gude ha invece accusato Amanda Knox e Raphael Solecito di aver accoltellato Meredith. È rimasto in questa edizione fino ad oggi.

A causa delle numerose discrepanze nelle loro dichiarazioni, gli investigatori non ci credevano e Knox ha lanciato un’odissea giudiziaria per il cosiddetto “angelo dagli occhi di neve” e il suo amico. Dal verdetto del 2009, entrambi sono stati condannati tra i 26 ei 25 anni di carcere. Due anni dopo fu assolto per la prima volta dalla Corte d’Appello. A causa di errori sistematici, l’innocenza è stata nuovamente revocata dal tribunale.

In un nuovo processo, Knox e Solecito sono stati nuovamente condannati rispettivamente a 28 e 25 anni di carcere. Nel marzo 2015 il sogno si è concluso: i due imputati sono stati certamente assolti dalla massima corte italiana – dopo un totale di quattro anni di carcere.

Parla Amanda Knox

I genitori di Meredith Kercher ancora non sanno cosa sia realmente successo la notte di Halloween del 2007. Nessuna confessione, nessun alibi, nessun intento – e secondo la Corte di Cassazione romana, durante il procedimento ci sono stati “palese pigrizia e illeciti”.

Amanda Knox ha detto al Times martedì che nonostante fosse stata rilasciata, doveva ancora lottare per la sua reputazione. “L’indagine sull’omicidio è diventata uno spettacolo di intrattenimento e dovrebbe continuare anche senza prove”. È ancora arrabbiata e aspetta il perdono. “Ma la mia felicità nella vita non dipende più da questo”, ha detto Knox. Nel frattempo è diventata mamma.

READ  Il miglior Audi A3 Sportback: Scelto per te